è un prodotto

 
   

EurIPO® è un dataset che comprende le nuove quotazioni su tutti i mercati azionari europei a partire dalla metà degli anni '90. EurIPO® pone un'attenzione particolare alle borse delle quattro maggiori economie europee, ossia il London Stock Exchange, Euronext, Deutsche Börse e Borsa Italiana. Per questi mercati è raccolta una serie di dati reperibili dai prospetti informativi delle IPO degli ultimi dieci anni.

London Stock Exchange: è decisamente la borsa valori più importante d’Europa e, soprattutto, una delle più prolifiche per quanto riguarda le IPO. Nel 1995, a fianco dell’Official List, è stato costituito il mercato alternativo AIM, dedicato alle piccole e medie imprese che vi possono accedere senza particolari requisiti e con costi contenuti. Nel 2005, quando la capitalizzazione del LSE ha superato i 2.500 miliardi di Euro, erano presenti a listino più di 3.000 società e sono state registrate 341 IPO, la maggior parte delle quali sull’AIM. Il mercato londinese è anche il più rilevante in Europa per quanto riguarda la presenza di imprese internazionali: nel 2005 una IPO su quattro non era di origine britannica.

Euronext: nato il 22 settembre 2000 dalla fusione delle borse di Parigi, Amsterdam e Bruxelles, ha successivamente integrato anche la borsa di Lisbona. Ad oggi si presenta, operativamente, come se fosse un’unica borsa, suddivisa in tre mercati con differenti regole e requisiti: Eurolist, Marché Libre e Alternext, nato da poco sulle orme dell’AIM inglese. Le società a listino nel 2005 erano più di 1.200, con 56 nuove quotazioni, ma gli avvenimenti più importanti dell’anno appena trascorso sono stati le privatizzazioni di EDF e Gaz de France, con capitalizzazioni di 8 e 4 miliardi di Euro rispettivamente. La capitalizzazione dello scorso anno era di circa 2.300 miliardi di Euro.

Deutsche Börse: la borsa di Francoforte è suddivisa in tre mercati. I primi due, l’Amtlicher e il Geregelter, sono dei listini “ufficiali”, regolamentati dalla legislazione europea e con requisiti di ammissione e permanenza abbastanza simili. Il terzo mercato, il Freiverkehr, è stato creato, come l’Alternext e l’AIM, per facilitare l’accesso alla borsa da parte delle PMI; nato nel 2005, è stato subito scelto da 8 imprese ovvero circa la metà delle IPO sul mercato tedesco durante l’anno. Lo scorso anno erano presenti a listino circa 750 società, per una capitalizzazione di circa 1.000 miliardi di Euro.

Borsa Italiana: si compone di tre listini: il mercato principale (MTA), il mercato riservato alle imprese ad alta tecnologia (MTax) e l’Expandi, nato nel 2003 dalla ristrutturazione del Mercato Ristretto e rivolto alle piccole e medie imprese. Nel 2005 proprio l’Expandi ha riscosso un notevole successo, con 5 IPO su 13 totali, valore che conferma un trend di crescita positivo nel numero di nuove quotazioni. Sulla Borsa Italiana erano presenti 282 titoli nel 2005, con una capitalizzazione di 670 miliardi di Euro.

Altre borse valori: la BME (Bolsas y Mercados Espanoles) integra le borse di Madrid, Barcellona, Bilbao e Valencia. Negli ultimi tre anni ci sono state 5 nuove quotazioni su questo mercato che nel 2005 aveva una capitalizzazione superiore agli 800 miliardi di Euro.

La borsa di Zurigo (SWX) con 14 IPO negli ultimi 3 anni, quattro delle quali di società internazionali.

Con una struttura simile ad Euronext, l’OMX confedera 6 borse nazionali (Stoccolma, Copenaghen, Helsinki, Tallin, Riga e Vilnius) per una capitalizzazione totale nel 2005 di 680 miliardi di Euro. I mercati più attivi per quanto riguarda le nuove quotazioni sono quello svedese e danese, che già prima della fusione erano di dimensione superiore agli altri.
Tra le altre borse si segnalano Wiener Börse, Athens Exchange, Warsaw Stock Exchange, Oslo Børs, Irish Stock Exchange, Bourse de Luxembourg, Cyprus Stock Exchange, Istanbul Stock Exchange e Moskow Interbank Currency Exchange.

I mercati segnalati di seguito sono invece nati di recente e spesso non hanno avuto nemmeno un’IPO: Iceland Stock Exchange, Ljubljana Stock Exchange, Malta Stock Exchange, Prague Stock Exchange, Budapest Stock Exchange, Bulgarian Stock Exchange, Bratislava Stock Exchange, Bucharest Stock Exchange, The Zagreb Stock Exchange, Montenegro Stock Exchange, Tirana Stock Exchange, Belgrade Stock Exchange, Moldova Stock Exchange, Ukrainan Stock Exchange, Macedonian Stock Exchange, Banja Luka Stock Exchange, Armenian Stock Exchange, Georgian Stock Exchange e Baku Stock Exchange.

 
Tel: +39 035 271174
Fax: +39 035 5099 068